Ci sono poche cose più fastidiose per una donna che non riuscifre a controllare la propria vescica, non essere in grado di decidere quando e dove fare la pipì.

A volte questo disturbo è lieve, occasionale, trascurabile come impedimento ma in molti casi, molti più di quanti se nevogliano ammettere, questo problema é in grado di condizionare pesantemente la vita di una donna nella migliore delle ipotesi costringendola a portare sempre un pannolino.

Si tratta di una condizione che può interessare donne di tutte le età: giovanissime e  più mature.

Possiamo distinguere fondamentalmente due tipi di incontinenza: quella “da sforzo” e quella”da urgenza” ma esistono anche forme miste che associano le caratteristiche delle due precedenti.

Per incontinenza urinaria da sforzo (IUS)

si intendono le fughe di urina improvvise, a volte impreviste, e inevitabili che si verificano in seguito ai più diversi sforzi: sollevare un peso, tossire, starnutire, ridere, correre, saltare, durante i rapporti. A volte é sufficiente alzarsi in piedi da sedute per perdere urina…

Questa condizione che dipende da un indebolimento delle strutture anatomiche di sostegno del pavimento pelvico e, conseguentemente della vescica, e può affliggere anche donne giovanissime e può essere una conseguenza transitoria o permanente di un parto, è quella che più facilmente può essere corretta attarverso il ripristino delle condizioni di sostegno della vescica.

Le strategie terapeutiche vanno da una rieducazione motoria e funzionale del pavimento pelvico nei casi più lievi legati a una discinesia (alterata coordinazione) muscolo-tendinea all’ utilizzo di tecniche chrurgiche miniinvasive ovvero di piccoli interventi esguiti ambulatorialmente oppure in Day Surgery.

 

Incontinenza urinaria da urgenza

Quando invece parliamo di incontinenza urinaria da urgenza ci riferiamo a tutte quelle situazioni in cui lo stimolo alla minzione (svuotamento della vescica) è così improvviso e perentorio da non riuscire a dominarlo. Questa situazione , abbastanza comune in menopausa, può essere anche secondaria a condizioni infettive einfiammatorie cronice dell’ apparato genito-urinario e può essere risolta con successo utilizzando farmaci o tecniche comportamentali e riabilitative.

Entrambe queste situazioni, spesso non affrontate per pudore, possono compromettere in modo significativo la vita sociale e lavoartiva di donne per altro sane e attive desiderose di vivere senza impedimenti la loro vita di tutti i giorni.

A Pistoia è possibile affrontare e risolvere con successo le problematiche dell’ incontinenza urinaria presso la Casa di Cura San Paolo nel Dipartimento di Uroginecologia dove sono tracciabili percorsi diagnostci e terapeutici coordinati e gestiti dal dr. Alessandro Errigo.

Alessandro Errigo
specialista in Ginecologia e Ostetricia
specialista in Chirurgia Generale
master di secondo livello in Chirurgia del Pavimento Pelvico

[google-translator]

2019 © Copyright - Casa di Cura San Paolo Spa - by Studio SGS

Partita Iva  06640750482 Privacy Policy

Su questo sito web utilizziamo strumenti propri o di terzi che memorizzano piccoli file (cookies) sul tuo dispositivo. I cookies sono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookies tecnici) e per generare rapporti sull'utilizzo del sito e sulla navigazione (cookies statistici). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma tu hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Vedi i dati personali raccolti dai moduli di contatto del sito